Leonardo partecipa al progetto 2 millimetri

Il progetto 2 Millimetri è finanziato dalla Regione Lombardia per la messa a punto di un processo di fusione in conchiglia a gravità e bassa pressione in grado di realizzare componenti aventi spessori di 2 millimetri. Il settore dell’Automotive è alla continua ricerca di migliori prestazioni in termini di sicurezza dei veicoli, ma anche e soprattutto di riduzione delle emissioni e dei consumi ottenibili attraverso un processo di alleggerimento dei pesi dei vari componenti. Per ragioni di economicità, tali riduzioni non sono al momento compatibili con l’adozione di materiali leggeri innovativi, soprattutto per quanto riguarda le produzioni di bassa gamma e alti volumi. Per poter ottenere risultati apprezzabili con i materiali attualmente disponibili bisogna cercare di ridurre gli spessori dei componenti più pesanti garantendo al tempo stesso le attuali caratteristiche meccaniche e di resistenza. Nell’ultimo decennio le applicazioni più ricche del settore Automotive si sono rivolte ai processi di pressofusione sottovuoto per poter superare parte delle problematiche esposte. Queste applicazioni hanno portato ad un monopolio della tecnologia e dei parametri di processo che ha impedito, a causa dei notevoli investimenti necessari, lo sviluppo di applicazioni anche nel settore dei medi volumi o dei veicoli industriali. La volontà di estendere ad altri settori i risultati ottenuti in pressofusione sottovuoto, attraverso l’utilizzo di processi fusori in conchiglia a gravità e a bassa pressione in grado di realizzare soluzioni applicabili ai veicoli per la riduzione di peso dei componenti economicamente compatibili con i costi delle produzioni dei veicoli di serie costituisce la motivazione alla base del progetto 2 MILLIMETRI.Link: http://www.progetto2mm.it/